26.4 C
Torino
martedì, Luglio 5, 2022

Periodico web e cartaceo dell'Artigianato, del Commercio e della Piccola Industria. Anno 76

N° 3 - MAGGIO - GIUGNO 2022

La piccola impresa protagonista ad A&T all’Oval anche con i giovani

Giovani tra talento, passione e innovazione tecnologica. Sono stati gli imprenditori under 40 i protagonisti del meeting organizzato il 7 aprile da CNA Torino, in collaborazione con CNA Giovani imprenditori, al salone A&T dove l’associazione è stata presente dal 6 all’8 aprile, all’Oval Lingotto Fiere, con uno stand collettivo di 250 metri quadri con sette imprese.

Lo stand più grande del salone, come ha più volte evidenziato il Presidente CNA Torino, Nicola Scarlatelli, un salone giunto alla sedicesima edizione, autentica vetrina della piccola impresa tecnologica del territorio. Quasi una provocazione, certamente un’evidenza della scarsa visibilità che le imprese artigiane e piccolo industriali hanno ancora oggi all’ombra della Mole Antonelliana dove si parla ancora troppo spesso di una grande impresa che ormai non c’è più. Eppure, di giovani che fanno impresa nel Torinese ce ne sono, tanti. E non si tratta solo delle start up incubate dal Politenico di Torino, che catturano l’attenzione dei media e di tanti giovani, anche di quelli che più facilmente snobbano le Pmi che considerano aziende di serie B, o comunque “minori”.

Ci sono poi le imprese tradizionali come la Gv Filtri di Baldissero Torinese guidata dal Presidente nazionale di CNA Giovani imprenditori Marco Vicentini e la Carmec di Castiglione Torinese che sta passando il testimone alla nuova generazione, oggi condotta da Daniele Vaccarino insieme ai figli Marco ed Enrico che oggi ricopre l’incarico di Presidente torinese dei Giovani Imprenditori. E ci sono imprese come la Peg Soluzioni Creative del Presidente regionale di CNA Giovani, Andrea Valentini, che a Milano ha preferito Biella per la sua sede operativa. E c’è la Reefilla di Marco Bevilacqua che al posto fisso in Fiat ha preferito ad un certo punto della sua vita la volontà di autodeterminarsi e di inseguire un sogno a partire da un’idea innovativa: quella di assicurare la carica on-demand delle auto elettriche per favorirne lo sviluppo sul mercato in chiave green.

Si parla ancora troppo spesso di imprese minori per riferirsi a queste realtà, estremamente dinamiche, spesso innovative e sempre coraggiose nelle loro proposte. E questo avviene in un paese in cui il 98% delle attività imprenditoriali ha meno di 20 dipendenti, una tendenza che trova assoluta conferma a Torino.

Ricco e stimolante il dibattito, moderato da Fabio Sferluzzi, co-founder del Talent Garden di Torino, e animato dagli interventi appassionati del Presidente di CNA Torino Nicola Scarlatelli e del Presidente di CNA Piemonte Bruno Scanferla, ma anche dagli speech della responsabile relazioni esterne di Torino Wireless Donatella Mosso, del responsabile Area trasferimento tecnologico e relazioni industriali del Politecnico di Torino Shiva Loccisano e dall’assessore alle Attività produttive della Città di Torino Gianna Pentenero (al.st).

Ultimi Articoli