26.4 C
Torino
martedì, Luglio 5, 2022

Periodico web e cartaceo dell'Artigianato, del Commercio e della Piccola Industria. Anno 76

N° 3 - MAGGIO - GIUGNO 2022

Il messaggio di È Vento di Turismo alle Istituzioni: più eventi, non solo a Torino

Eurovision dà voce agli operatori del turismo piemontesi, riuniti per il secondo anno consecutivo da “È Vento di Turismo”, il meeting professionale ideato da Antonio Chiarenza e sostenuto da CNA Torino che si è svolto il 9 maggio scorso. E il coro è unanime: serve continuità, non si vive di soli grandi eventi spot e occorre portare i turisti anche fuori dalla cinta daziaria torinese, mentre dalla CNA si leva la richiesta di dare più opportunità al turismo esperienziale nelle botteghe artigiane cuore del made in Italy.

“È Vento di Turismo” (Et) è stata l’occasione per mettere allo stesso tavolo le istituzioni e gli operatori della filiera, partendo da chi si occupa a vario titolo di ospitalità – dal bed and breakfast all’hotel – e ristorazione, senza dimenticare quei settori come la moda, il benessere, il destination wedding, l’editoria e l’agroalimentare che danno un contributo fondamentale per l’attrattività turistica di un territorio. Ricca la platea: dai rappresentanti di Confesercenti e Federalberghi; dalla vice Presidente del Senato Anna Rossomando alla consigliera regionale Sarah Disabato; dalla consigliera metropolitana con delega al Turismo Sonia Cambrsano al Segretario generale della Camera di commercio Guido Bolatto; dalla dirigente di Turismo Torino Marcella Gaspardone ai direttori dei musei del Cinema (Domenico De Gaetano) e dell’Automobile (Mariella Mengozzi); dalla Presidente di Eventum Alessandra Giani all’ideatore di Autolook Week Andrea Levy. L’evento è stato ideato e organizzato dal direttore di notiziefoto.it – Antonio Chiarenza con il supporto della Camera di commercio di Torino e di CNA Torino che lo ha ospitato presso la propria sede direzionale in via Millio 26 a Torino, coinvolgendo anche il responsabile nazionale di CNA Turismo e Commercio, Cristiano Tomei: “Le imprese hanno voglia di ripresa: al 31 marzo sono 322 le imprese piemontesi ad aver presentato domanda a valere sui fondi del Pnrr per oltre 122 milioni di investimenti ad iniziare dalla digitalizzazione. Il prodotto Torino può rilanciare l’intero territorio se capace di mettere a sistema la montagna, le colline, i laghi e i siti e i parchi naturali di cui la regione rappresenta un contenitore di enorme interesse.

Si tratta di un segmento sempre più attrattivo per un pubblico, quello della vacanza attiva, che coinvolge un numero sempre crescente di escursionisti ed appassionati”. Al termine dei lavori si è svolta la consegna del premio #impresecheresistono ad imprenditori delle filiere del commercio e della somministrazione, del destination wedding, della ristorazione, dell’accoglienza, dell’acconciatura, del benessere.

Nicola Scarlatelli, che ha consegnato personalmente i premi ideati non per piangersi addosso ma per ricordare cos’è accaduto e trovare nuove opportunità, ha voluto ribadire alcune delle richieste sindacali dell’Associazione: “Rigenerazione di impresa attraverso l’inserimento di giovani tra i titolari di aziende esistenti in particolare micro e piccole e il proseguimento e rafforzamento del Progetto Mip – Mettersi in Proprio; creare un’offerta turistico-commerciale integrata che valorizzi l’artigianato tipico e di servizio; promuovere la realizzazione di una sorta di “Eataly dell’artigianato” come vetrina delle eccellenze che valorizzi le filiere corte del nostro territorio a partire dal settore agroalimentare, ma anche del fashion nelle sue varie articolazioni; valorizzazione dell’artigianato presente nel tessuto urbano, che concorre insieme al commercio di vicinato a rendere vivibile e ben servita la vita nei quartieri e nei paesi”.

Le #impresecheresistono premiate: Manuela Balzano, estetista; Franco Rabezzana, Osteria Rabezzana, ristorante; Michele Mescia, sartoria; Barbara Ebbli, bijoux e abbigliamento; Claudia Comar, abbigliamento e accessori in lana; Alessandro Fiornovelli, commercio tartufi; Hotel Concord, Paolo D’Antuono; Giuseppe Remondi, Castello di Montaldo, location wedding.

Gli Ambasciatori del Piemonte nel mondo: Claudio Azzolini, Torino Fashion Week; Marcella Gaspardone, Turismo Torino e provincia; Marco Segantin, artigiano dei fiori; Alessandro Monticone, Fabbrica Torino, produzione occhiali; Guido Bolatto, Camera di commercio di Torino; Treccani Retl Spa; Alessandra Giani, Eventum; Andrea Levy, Auto Look Week.

Ultimi Articoli